La tecnologia al servizio di protocolli più semplici, sicuri e affidabili

6 APRILE

Dott. Mario R. Cappellin

Scarica il programma

 

 

ABSTRACT

Sempre più spesso in Odontoiatria si parla della necessità di distinguersi offrendo prestazioni di qualità, ma raramente ci si interroga su quanto questo concetto possa essere soggettivo. Vista dal punto di vista del paziente, qualità significa soprattutto ridurre al minimo e possibilmente eliminare il dolore, non dover intervenire più volte con procedure chirurgiche o invasive, l’affidabilità e la predicibilità dei trattamenti, nonché la loro sostenibilità economica, che non significa il minor prezzo a tutti i costi, ma il prezzo giusto rispetto al vantaggio offerto. In questo senso, la tecnologia ci può essere d’aiuto e in certi casi diventare una compagna indispensabile per innalzare e mantenere un livello qualitativo alto, con reciproca soddisfazione di medico e paziente. Nella relazione verranno presentati alcuni casi clinici di esempio, per illustrare alcuni protocolli originali che semplificano procedure altrimenti complesse (sinus lift, GBR, implantologia guidata), con ampio spazio a piccoli trucchi e suggerimenti che possono migliorare anche la qualità di vita degli operatori durante gli interventi e la comunicazione con il paziente, per aumentare la qualità percepita e stimolare il passaparola.

Lascia un commento